Vaccino Anti-CoViD-19. Il datore di lavoro può imporlo al dipendente?

Dopo una prima fase caratterizzata da molto scetticismo (il vaccino è sicuro? Ci sono effetti collaterali? Perché un vaccino in così poco tempo?) ora la discussione si è spostata sulla possibilità, per il datore di lavoro, di rendere obbligatorio il vaccino stesso ai propri dipendenti e in caso di rifiuto, sanzionarli con il licenziamento. Molti giuristi e non solo hanno provato a fornire il loro punto di vista, guadagnandosi consensi e critiche al tempo stesso. Il che è fisiologico e naturale, vista la delicatezza del tema. Raccogliendo vari punti di vista, proviamo anche noi a fare un po’ di chiarezza, concentrando l’attenzione sui lavoratori in genere e non esclusivamente sugli operatori sanitari.
Leggi tutto l’articolo su Nurse24

Default image
Muzio Stornelli
Muzio Stornelli - Dottore Magistrale Scienze Infermieristiche Coordinatore Infermieristico Infermiere Legale Forense Formatore ECM Autore Nurse24
Articles: 56

Rimani aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo email qui sotto per iscriverti alla nostra newsletter

Leave a Reply